Header image  

Lamuraglia Restauri srl
Via delle Gore, 48 - 50141 Firenze fx 055.41.45.41 cell. 335.62.08.500 P.I VA: 06133850484

 
 

Dicono di noi.

Rossi  

Gian Marco Lamuraglia ed io ci conosciamo - professionalmente - dal 1998. E’ nata un’amicizia solida, che non lascia soli, neanche nei momenti difficili. Non viene facile, a chi gli è vicino, separare l’artista dal costruttore. Lui però ci terrebbe a non mescolare le carte, ed è sempre molto attento a non far trapelare, quando è in un ruolo, l’esistenza dell’altro. Ma desiderando parlare davvero di lui, e del suo lavoro, non posso rispettare il suo proposito.

Del resto, in una recente conversazione ha convenuto lui stesso di sentirsi ugualmente coinvolto, anche se a diversa scala. C’è traccia in cantiere della stessa sensibilità con la quale realizza le sue sculture. Che sono collage stupefacenti di materiali di recupero. E il recupero di un vecchio edificio, come l’assemblaggio di un’opera, implicano un’azione analoga: rianimare (ridare anima) a ciò che ha perso identità. Questa restituzione, che passa attraverso forme e vite completamente nuove, svela e rivela il passato, spesso magnifico. Certi dettagli, e le verità nascoste, vengono fuori da chi, come lui, sa vedere e sa sentire.

Il coinvolgimento e l’etica del committente, del progettista e del costruttore determinano la separazione tra opera di architettura o mera operazione edilizia. Le grandezze economiche in atto non sono mai significative. E quando ho avuto il piacere di trovarmi, con Gian Marco, tra questa triade, anche su operazioni minime, ho sempre avuto la sensazione di trovarmi in un cantiere denso di significato.

Arch. Angela Marina Ardito

 

Daddi  

Ho conosciuto Gian Marco Lamuraglia grazie all'Arch. Marina Ardito in occasione dei lavori di restauro e consolidamento di "Villa Pialle", ed oltre ad apprezzarne la competenza tecnica , di gran lunga superiore a quella di un semplice costruttore, nonché la perfetta esecuzione delle opere, mi ha colpito l'impegno, la passione e la partecipazione al lavoro che travalica di gran lunga il semplice esecutore. Tanto che spero di poter nuovamente lavorare cn lui, non appena se ne presenterà l'occasione. 

Ing. Bruno Daddi

Rossi  

A noi architetti in cantiere non piace sentirci dire: "ma questo non si può fare!" e io vi assicuro che da Giammarco non l'ho mai sentito dire.
Il sig. Lamuraglia è propositivo, collaborativo e soprattutto riesce a entrare un pò nelle nostre teste, senza però perdere mai di vista la qualità e la resa finale.
Lavorare con lui e le sue squadre significa trovare una sinergia che raramente sono riuscito a creare in altri cantieri.
La consolidata pratica di cantiere unita a una raffinata sensibilità sia per gli spazi che per i materiali fanno di Giammarco molto di più che un semplice costruttore; la sua passione e il suo innato senso del bello lo rendono un consulente spesso indispensabile nei cantieri più delicati.

Arch. Tommaso Rossi Fioravanti